Controllo remoto del PC e sicurezza informatica: qual è la differenza tra programmi per il controllo remoto e VDI?

Controllo remoto del PC e sicurezza informatica: qual è la differenza tra programmi per il controllo remoto e VDI?

Sicurezza controllo remoto del PC

La necessità di controllare un PC remoto può essere legata a diverse esigenze. Pensiamo per esempio a quando in azienda si presenta un problema su una macchina ed è necessario richiedere l’intervento di un esperto IT, oppure al caso in cui stiamo lavorando da casa, in telelavoro o smart working, e abbiamo necessità di reperire un file salvato sul computer dell’ufficio.

Per il controllo remoto esistono fondamentalmente due soluzioni: utilizzare applicazioni e software appositi oppure sfruttare la VDI (Virtual Desktop Infrastructure).
Si tratta di due soluzioni molto diverse sia dal punto di vista della tecnologia adottata, sia per quanto concerne il tema cybersecurity.

Applicazioni per il controllo remoto

Le applicazioni per il controllo remoto sono programmi utili per controllare un PC a distanza in maniera semplice e veloce.




Il funzionamento delle varie applicazioni per il controllo remoto del PC è alquanto intuitivo, infatti tali programmi vengono spesso utilizzati da coloro che non hanno molta dimestichezza con la tecnologia e hanno il bisogno di affidarsi a soluzioni semplici e immediate. 
Tra le principali applicazioni per il controllo da remoto di un PC vi sono software molto noti, come: TeamViewer, VNC Viewer, Chrome Remote Desktop, Mikongo Microsoft Remote Desktop e Splashtop 2
Questi software consentono di visualizzare sul dispositivo utilizzato il desktop e lo schermo del PC controllato, come se si trovasse davanti a noi. Per fare ciò, naturalmente, occorre una connessione a Internet e che il computer a cui desideriamo collegarci sia accesso e che l’applicazione per il controllo remoto sia correttamente avviata. Queste soluzioni sono utili soprattutto nel caso in cui si necessiti di assistenza da remoto per problemi sulla macchina o sulla rete, per esempio.

Virtual Desktop Infrastructure: cos’è?

L’infrastruttura VDI offre la possibilità di ospitare un desktop in una macchina virtuale. 
Tale sistema consente di agevolare in modo consistente il lavoro dei dipendenti e si basa sul processo di virtualizzazione, ossia la simulazione di un certo numero di computer virtuali su un server fisico. Il server deve ovviamente possedere le risorse fisiche necessarie per poter far funzionare tutte le virtual machine create. 
È possibile eseguire vari sistemi operativi su un solo server, allocare varie risorse in modo flessibile in base alle proprie esigenze e sfruttare le varie risorse IT in un modo più efficace e conveniente.

Esistono diverse tipologie di virtualizzazione.

La virtualizzazione del server

Esattamente come accade con i PC, anche i server possono essere partizionati per ottenere vari server virtuali, ognuno dei quali dispone di un sistema operativo proprio. Il prerequisito è ovviamente un hardware altamente performante. La potenza di calcolo viene sfruttata al massimo, mentre i costi operativi vengono abbassati.

La virtualizzazione del desktop

Per quanto riguarda la virtualizzazione del desktop, l’utente potrà avere accesso al server usando un’apposita app per il desktop (per es. Microsoft Desktop Remote). 
I vantaggi sono molteplici: intercambiabilità delle postazioni di lavoro, possibilità di accedere alle informazioni da un qualsiasi luogo e maggiore durata dei componenti fisici dei computer in ufficio. Questa soluzione inoltre consente di evitare possibili violazioni dei protocolli di sicurezza.


Quale soluzione di gestione da remoto è più sicura per le aziende?

Comprendendo la necessità di controllare dei computer aziendali anche da remoto, mentre non si è presenti in sede, diventa opportuno chiedersi se convenga usare le applicazioni per il controllo da remoto oppure affidarsi a un sistema VDI. 
Sebbene le applicazioni per il controllo da remoto presentino diversi vantaggi, presentano diverse lacune per quanto riguarda la sicurezza. Quest’ultima è a tutti gli effetti un punto debole di tutte le app per il controllo remoto dei PC, che risultano vulnerabili ad attacchi informatici.

La Virtual Desktop Infrastructure rappresenta sicuramente una soluzione più articolata e la cui implementazione deve necessariamente vedere coinvolte figure esperte nell’ambito IT, tuttavia presenta vantaggi ineguagliabili a livello di sicurezza. A differenza di programmi per il controllo da remoto, infatti, la VDI permette di godere di tutti i vantaggi di un’applicazione per il controllo da remoto senza creare punti deboli nella sicurezza aziendale
Le connessioni al desktop remoto infatti dovranno avvenire tramite una VPN (Virtual Private Network) aziendale e saranno quindi protette dal firewall interno, che dovrà essere opportunamente configurato.

Adottare la VDI all’interno della tua azienda può consentirti di ottimizzare le risorse e muovere un passo verso lo smart working e la digitalizzazione aziendale.
Hai bisogno di una consulenza? Scopri le nostre soluzioni e contattaci! Il team di IPSNet è a tua disposizione per aiutarti a scegliere la soluzione migliore per il tuo business!

Giorgio Bagnasco

Giorgio Bagnasco

Managed Services Specialist

Dottore in Matematica Informatica, originariamente sviluppatore di applicazioni Web, amministratore di database e project manager in una vasta gamma di applicazioni aziendali. Oggi specializzato in IT Management e System Integration, problem solving, progettazione e gestione di reti informatiche, ottimizzazione di sistemi informativi aziendali

Dal 1995 siamo al fianco di professionisti e imprese.
Negli anni IPSNet è diventato un marchio sinonimo di competenza e professionalità per assistere il cliente e orientarlo nel mondo della rete, sempre più difficile e ricco di opportunità, ma anche di insidie. Cloud Provider, soluzioni per le reti informatiche e la sicurezza dei dati nelle aziende sono, ad oggi, il nostro quotidiano impegno per centinaia di clienti che, da oltre 20 anni, ci affidano la propria informatizzazione digitale.

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Chiamaci al 011.58.07.622

Richiedi una consulenza gratuita

Server e desktop virtuali: perché dovresti introdurli in azienda?

Server e desktop virtuali: perché dovresti introdurli in azienda?

Server e desktop virtuali

In un momento storico in cui lo smart working e il telelavoro hanno assunto un’importanza preponderante per le aziende, la virtualizzazione di server e desktop (VDI – Virtual Desktop Infrastructure) rende molto più agevole il lavoro dei dipendenti, in quanto consente di trovare lo stesso identico ambiente di lavoro quando ci si collega da remoto all’azienda

Cos’è la virtualizzazione?

La virtualizzazione è una tecnologia software che simula l’esistenza di “n” computer virtuali all’interno di un unico server fisico, ovviamente dotato delle risorse hardware necessarie a far funzionare simultaneamente, ed efficacemente, gli “n” ambienti ospitati.

Di conseguenza è possibile:

  • eseguire più sistemi operativi su un singolo server;
  • allocare le risorse di computing in maniera flessibile in base alle esigenze;
  • sfruttare le risorse IT in maniera molto più efficiente e conveniente.

I diversi tipi di virtualizzazione

Virtualizzazione del server

I server fisici presenti in azienda, singole macchine con diversi gradi di obsolescenza e relative vulnerabilità dei componenti elettronici ormai usurati, vengono accorpate in un unico server fisico altamente performante. Quest’ultimo viene partizionato tramite un opportuno software denominato Hypervisor, allo scopo di ottenere diversi server virtuali, ognuno con un proprio sistema operativo e la propria funzione precedentemente svolta dai singoli server.

Vantaggi:

  • la potenza di calcolo dell’hardware viene sfruttata a pieno;
  • meno costi operativi;
  • meno costi legati all’hardware.

Virtualizzazione del desktop

Consiste nel virtualizzare, anzichè un server, un client, in altre parole il PC che i vari utenti utilizzano quotidianamente in azienda sulla propria scrivania. L’intero sistema operativo del PC e le relative applicazioni (posta elettronica, software gestionale etc.) saranno disponibili su una VDI che viene eseguita su un server fisico.

L’utente potrà accedere al server semplicemente utilizzando un’applicazione per il desktop remoto (come Microsoft Desktop Remote) e inserendo le proprie credenziali, esattamente come se si trovasse seduto alla propria scrivania in azienda.

Vantaggi:

  • maggiore durata delle postazioni di lavoro, in quanto usando risorse in remoto,  queste saranno meno soggette a usura;
  • postazioni di lavoro intercambiabili, in quanto è possibile collegarsi in remoto da qualunque postazione o dispositivo (tablet, notebook, smartphone…);
  • possibilità di collegarsi ed accedere alle proprio risorse da qualunque luogo e in qualunque momento, ritrovando lo stesso identico ambiente di lavoro.

Inoltre l’utilizzo di macchine virtuali per la gestione del lavoro aziendale, consente ai dipendenti di mantenere l’esecuzione dell’ambiente di lavoro del tutto indipendente dal resto dei contenuti privati, presenti nel proprio PC o del device “di casa”, evitando violazioni ai protocolli di sicurezza, tipici di ambienti usati in modo promiscuo per lavoro e svago.

Vuoi implementare le VDI all’interno della tua azienda? Lo staff di IPSNet è a tua disposizione per una consulenza gratuita. Contattaci ora!

Giorgio Bagnasco

Giorgio Bagnasco

Managed Services Specialist

Dottore in Matematica Informatica, originariamente sviluppatore di applicazioni Web, amministratore di database e project manager in una vasta gamma di applicazioni aziendali. Oggi specializzato in IT Management e System Integration, problem solving, progettazione e gestione di reti informatiche, ottimizzazione di sistemi informativi aziendali

Dal 1995 siamo al fianco di professionisti e imprese.
Negli anni IPSNet è diventato un marchio sinonimo di competenza e professionalità per assistere il cliente e orientarlo nel mondo della rete, sempre più difficile e ricco di opportunità, ma anche di insidie. Cloud Provider, soluzioni per le reti informatiche e la sicurezza dei dati nelle aziende sono, ad oggi, il nostro quotidiano impegno per centinaia di clienti che, da oltre 20 anni, ci affidano la propria informatizzazione digitale.

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Chiamaci al 011.58.07.622

Richiedi una consulenza gratuita

Smart working: far fronte all’ emergenza. Cos’è e quali sono i vantaggi?

Smart working: far fronte all’ emergenza. Cos’è e quali sono i vantaggi?

Sempre più spesso sentiamo parlare di smart working soprattutto in questo periodo di emergenza, ma che cosa significa realmente?
Quali sono i vantaggi per dipendenti e aziende? Cosa è necessario per attivare lo smartworking subito?

Vuoi introdurre lo smart working nella tua azienda? IPSNet, come Managed Services Provider, offre soluzioni su misura per le imprese, aiutandoti a sviluppare un’infrastruttura informatica  in grado di soddisfare ogni Tua esigenza di utilizzo in modo semplice, rapido, sicuro ed efficace. 
Contattaci ora per una consulenza gratuita.

Ultimo Decreto Legislativo in Tema Smart Working 

L’ emergenza COVID-19 ha fatto attivare un decreto governativo, il quale  prevede che lo smartworking può essere applicato per tutta la durata dello stato di emergenza senza necessità di accordo scritto tra le parti (Deliberazione del Consiglio dei ministri, 31 gennaio 2020 riguardo alla modalità di lavoro agile contenuta nell’ articolo 18-23 della legge 22 maggio 2017, n. 81). L’ informativa obbligatoria è fornita in via telematica con la  documentazione resa disponibile sul sito dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro.

Vai alla documentazone

Che cos’è lo smart working?

Lo smart working può essere definito come una nuova filosofia del lavoro, basata sulla flessibilità e l’autonomia di gestione di spazi, orari e strumenti, al fine di una maggiore responsabilizzazione e consapevolezza del proprio ruolo operativo, nel conseguimento dei risultati attesi dall’azienda per la quale si opera.
Questo modello organizzativo abolisce vincoli, tradizionalmente insiti nella cultura aziendale, a favore di una maggiore indipendenza e organizzazione, strutturata  per fasi e obiettivi da perseguire..
Alla base vi è un solido accordo tra dipendenti e datori di lavoro, che stabiliscono insieme modalità e caratteristiche del nuovo modo di intendere la prestazione d’opera professionale.

Quali sono i vantaggi per i dipendenti?

Lo smart working consente ai dipendenti di conciliare vita e lavoro, trovando la formula più adatta al singolo per essere produttivo, senza sacrificare altri elementi fondamentali per il proprio benessere psicofisico.
La libertà derivante dalla flessibilità nella gestione di orari e spazi va di pari passo con la responsabilità e la capacità organizzativa necessarie per raggiungere gli obiettivi prefissati. Ciò rappresenta una notevole possibilità di crescita personale e professionale.

I vantaggi si riflettono anche sull’ambiente. Basti pensare che una sola giornata di remote working alla settimana può far risparmiare in media 40 ore l’anno di spostamenti, con una riduzione delle emissioni pari a 135 kg di CO2 all’anno.
Ciò significa ottimizzazione del tempo per i lavoratori e meno inquinamento per la collettività intera.


Quali sono i vantaggi per le aziende?

Questa formula di organizzazione non solo va a favore del welfare aziendale, ma ha notevoli effetti anche sulla produttività.
Questi i dati di una recente ricerca condotta dalla School of Management del Politecnico di Milano:

  • nel 2019 in Italia + 60% lavoratori agili da postazioni remote rispetto al 2013;
  • +15% di produttività registrata nelle aziende italiane che hanno adottato il modello dello smart working.

Il lavoro smart, inoltre, offre alle aziende l’opportunità di ridurre i costi legati alla gestione degli spazi, rendendo possibile adottare soluzioni come desk sharing e spazi comuni, andando incontro alla mobilità e alla flessibilità del lavoro.


Quali sono gli aspetti tecnologici necessari per adottare lo smart working all’interno di un’azienda?

Per lo smart worker i requisiti sono minimi.  Sono infatti sufficienti un PC e una connessione ad internet per poter essere operativo in telelavoro.

L’azienda dovrà poi disporre di un’infrastruttura comprendente:
• connessione ad internet con velocità e stabilità adeguate al numero di smart workers contemporaneamente attivi e potenzialmente collegati ai server aziendali;
• firewall;
• VPN (Virtual Private Network).

Firewall e VPN garantiscono la sicurezza della rete e la tutela dei dati aziendali, in conformità con la normativa GDPR del 2018 e come prevenzione nei confronti di attacchi informatici.
L’utilizzo di una connessione sicura tramite Virtual Private Network fa si che tutto il traffico internet passi attraverso il firewall hardware aziendale che, opportunamente configurato, costituirà un livello di difesa contro trojan, malware e tentativi di accesso non autorizzato.

Occorre poi tenere in considerazione altri accorgimenti di base per la cyber security, come un antivirus sempre aggiornato e un piano di backup per implementare policy di DTP (Data Loss Prevention).

Vuoi introdurre lo smart working nella tua azienda? IPSNet, come Managed Services Provider, offre soluzioni su misura per le imprese, aiutandoti a sviluppare un’infrastruttura informatica  in grado di soddisfare ogni Tua esigenza di utilizzo in modo semplice, rapido, sicuro ed efficace. 
Contattaci ora per una consulenza gratuita!

Giorgio Bagnasco

Giorgio Bagnasco

Managed Services Specialist

Dottore in Matematica Informatica, originariamente sviluppatore di applicazioni Web, amministratore di database e project manager in una vasta gamma di applicazioni aziendali. Oggi specializzato in IT Management e System Integration, problem solving, progettazione e gestione di reti informatiche, ottimizzazione di sistemi informativi aziendali

Dal 1995 siamo al fianco di professionisti e imprese.
Negli anni IPSNet è diventato un marchio sinonimo di competenza e professionalità per assistere il cliente e orientarlo nel mondo della rete, sempre più difficile e ricco di opportunità, ma anche di insidie. Cloud Provider, soluzioni per le reti informatiche e la sicurezza dei dati nelle aziende sono, ad oggi, il nostro quotidiano impegno per centinaia di clienti che, da oltre 20 anni, ci affidano la propria informatizzazione digitale.

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Chiamaci al 011.58.07.622

Richiedi una consulenza gratuita

Supporto clienti IPSNet
Inserisci il codice fornito dall'addetto
Codice non valido
Aprire il file scaricato e seguire le istruzioni del nostro tecnico
Servizio di supporto per clienti IPSNet
Inserisci il codice fornito dall'addetto
Codice non valido
Aprire il file scaricato e seguire le istruzioni del nostro tecnico